Cerca
venerdì 22 marzo 2019 ..:: Servizi per gli iscritti » Sicet - Sindacato Inquilini ::.. Registrazione  Login
 Web Sicet Riduci

 Stampa   

 Segreteria Riduci

Segretario Generale: Daniele Racca

 

Segretari: Matteo Galleano e Franco Sammorì

Segreteria eletta il 12 giugno 2009


 Stampa   

 ILLUSTRATO IL PROTOCOLLO TRA SICET FEDERCASA E B.A.M. Riduci
Intesa a tre per ridare respiro al mercato della locazione tutelando sia proprietari sia inquilini
E' stata firmata giovedì 12 novembre a Carrù, nella sede della Banca Alpi Marittime, l'intesa sul progetto di sostegno al mercato della locazione in provincia di Cuneo. Soggetti interessati all’accordo, l’Associazione di proprietari Federcasa con il presidente Fiorenzo Bosio, il SICET Cuneo con il segretario generale Daniele Racca e appunto la Banca Alpi Marittime con il direttore generale Carlo Ramondetti.
I termini del protocollo, si fondano sulla disponibilità dell’Istituto creditizio a raddoppiare la cauzione versata dall’inquilino al momento della stipula del contratto di locazione.
La cauzione che dovrà essere versata dall’inquilino potrà essere ratealizzata mensilmente con un tasso praticamente nullo (esempio: cauzione di 1050 euro – pari a circa 3 mensilità di 350 euro - verranno versate in 24 rate da 48 euro al mese)
L’accordo è stato illustrato in tutti i dettagli dal responsabile marketing della BAM, dott. Mauro Piano. Presente alla serata anche il direttore generale della Banca Alpi Marittime, ha assistito alla serata il dottor Carlo Ramondetti: “L’accordo è stato fatto da parte nostra – ha evidenziato il dott. Ramondetti - per incrementare il numero di clienti e dunque il nostro mercato tenuto conto che potrebbero esserci parecchie richieste di contributo. Non va però dimenticato che si tratta di un’azione che agevola la locazione venendo incontro sia ai proprietari sia agli inquilini”.
Per Fiorenzo Bosio di Federcasa “con questo accordo cerchiamo di tutelare i proprietari di case facendo sì che la cauzione sia più consistente”.
Il segretario del SICET, Daniele Racca ha invece sottolineato come “nel mercato attuale della locazione, spesso si potrebbe trovare l’alloggio ma manca la fiducia dei proprietari”. La speranza è che con questa intesa a tre si possa così contribuire a ridare fiato all’universo della locazione in provincia di Cuneo.

 Stampa   

 Sindacato Inquilini Casa e Territorio Riduci

Non solo un servizio ma un vero e proprio Sindacato. 

Nei confronti delle grandi proprietà immobiliari, dei Comuni, delle Regioni e del Governo il Sicet promuove e contratta le politiche abitative del territorio e dell’ambiente per la salvaguardia del bene casa, la vivibilità delle città e la difesa dei contesti urbani.

Il Sicet fornisce un’attività di difesa e tutela per chi abita in affitto sia in una casa pubblica che in una privata, offrendo consulenza agli iscritti:

nell’edilizia privata per la stipula di contratti (individuali e collettivi) di affitto ai sensi della L. 431/98 per la loro registrazione; per il calcolo e l’aggiornamento del canone, per l’assistenza agli sfrattati, per il recupero di somme non dovute e per l’acquisto della casa, anche in cooperativa;
nell’edilizia pubblica per la presentazione delle domande al Comune, per il controllo del canone sociale, per usufruire del Fondo a sostegno dell’affitto, per le domande di cambio alloggio, per l’acquisto e riscatto degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e per i rapporti con lo IACP (Ater, Aler, Atc);
nel condominio per la ripartizione delle spese a carico dell’inquilino e del proprietario, la partecipazione alle assemblee condominiali. 

Dà inoltre assistenza: negli sfratti; Nelle domande per il Fondo sociale di sostegno agli affitti; Nell’accesso alla proprietà pubblica e privata; Nel controllo delle spese condominiali; Nei calcoli sugli sgravi fiscali; Nei rapporti tra assegnatari e Istituti di Edilizia Pubblica


 Stampa   

 Chi siamo Riduci

Il Sicet (Sindacato Inquilini Casa e Territorio) è un'organizzazione sindacale che ha avviato la sua esperienza negli anni 70 in alcune aree urbane, coagulando l'impegno di operatori e dirigenti sindacali e interpretando un bisogno di presenza, assai vivo nell'area che fa riferimento alla CISL e alle ACLI, per la difesa e l'affermazione al diritto alla casa e all'abitare.

Dal 1997 ha aderito in modo collettivo alla CISL, e rientra tra le Associazioni collaterali alla Confederazione, per meglio sviluppare la rappresentanza dei bisogni e degli interessi abitativi e del territorio.

Da qui l’impegno, congiuntamente assunto per un costante rapporto che, da una parte renda esplicito e metodico il collegamento confederale del Sicet. e, dall’altra, valorizzi l’autonomia associativa, contrattuale e politica propria di un Sindacato inquilini e la specificità di rappresentanza dei bisogni e degli interessi abitativi e del territorio.

Il patto associativo, CISL/SICET, ha l’intento di contribuire all’unità del mondo del lavoro, alla costruzione di un nuovo soggetto sindacale, capace di tutelare e promuovere i diritti dei lavoratori nei luoghi di lavoro, di promuovere sul territorio la solidarietà, assumendo le esigenze dei pensionati, dei disagiati, degli esclusi, degli immigrati e di rilanciare, insieme alle priorità dell’occupazione, la riforma e riqualificazione dello Stato sociale e, in particolare, di una nuova politica sociale della casa, del territorio e dell’ambiente.

Questo patto per la CISL significa anche assumere, nella concertazione delle compatibilità economiche generali e nella contrattazione delle politiche di welfare, gli obiettivi di tutela di un bisogno primario come la casa, mantenendo su questi temi un costante e stretto confronto e collegamento con il Sicet.


 Stampa   

 Mozione Conclusiva del IV Congresso territoriale di Cuneo Riduci

Il VI Congresso Territoriale del Sicet tenutosi a Cuneo il 14 febbraio 2009, sentite le relazioni di Olocco Rinaldo, Galleano Matteo e Racca Daniele, le integrazioni pervenute dal dibattito, le approva e sottolinea:

Nell’attuale situazione di crisi economica è maggiormente necessaria l’azione di tutela degli inquilini in quanto sempre in periodi di crisi i ricchi diventano più ricchi e i poveri più poveri, crisi anche di valori quali la famiglia, per effetto di separazioni, figli che non contribuiscono all’economia familiare, e il convivere civile tra etnie che mina fortemente il tessuto sociale, e la condizione di inquilini coincide con la povertà pertanto è indispensabile costruire risposte dignitose alle necessità abitative dei più deboli
La necessità di riforma della L. 431/98 con la possibilità di avere un unico canale di canone, quello concertato e assolutamente necessaria nella nostra provincia fatta di oltre 250 Comuni così come è necessario rivendicare maggiori risorse e utilizzare tutte quelle che ci sono per costruire e/o ristrutturare alloggi di Edilizia Pubblica dove maggiore è la richiesta per aumentare la risposta ai tanti cittadini che sono utilmente collocati nelle graduatorie.
L’urgenza partendo dalla città di Cuneo di istituire in tutti i maggiori comuni della Provincia delle commissioni ad hoc, come in altre città in Piemonte, per l’assegnazione di alloggi in emergenza abitativa.

Si ribadisce l’impegno di tutti gli operatori Sicet nelle varie sedi provinciali per aiutare i cittadini che si rivolgono a noi per problemi della casa a svolgere azione di proselitismo per le categorie della Cisl.
Si sottolinea che con l’applicazione del protocollo nazionale, regionale e locale stipulato tra Sicet e Cisl non esiste il problema della doppia tessera.

Si impegna tutto il gruppo dirigente ad agire nella tutela degli inquilini sia dell’ERP che dell’edilizia privata consolidando ed estendendo il tesseramento onde poter garantire anche economicamente l’utilizzo degli operatori necessari per svolgere il ruolo di Sindacato degli Inquilini e non solo sportello casa come in molte realtà del Piemonte.

Approvata all’unanimità.


 Stampa   

 Dove siamo Riduci

Cuneo, via cascina colombaro 33 tel. 0171.321030 - lunedì dalle 15.00 alle 18.30; martedì e giovedì dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.30; venerdì dalle 9.00 alle 12.30

Alba, via paruzza 7 te. 0173.362596 - mercoledì dalle 15.00 alle 18.00

Bra, via barbacana 1 tel. 0172.425601 - martedì dalle 9.00 alle 12.00 e venerdì dalle 9.00 alle 11.00

Ceva, piazza gandolfi 17 tel. 0174.722430 - mercoledì dalle 9.00 alle 12.00

Fossano, via matteotti 46 tel. 0172.62434 - martedì dalle 15.00 alle 18.00

Mondovì, corso statuto 7 tel. 0174.42259 - venerdì e sabato dalle 9.00 alle 12.00; martedì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00

Saluzzo, corso Piemonte 39 tel.0 175.41292 - mercoledì dalle 15.00 alle 18.00

Savigliano, via cernaia 8 tel. 0172.31501 - martedì dalle 10.00 alle 12.00; venerdì dalle 15.00 alle 18.00


 Stampa   

 News Riduci

Prosegue il confronto con la Regione Piemonte per la revisione della legge su assegnazioni – canoni e vendite alloggi ATC. Con l’ATC di Cuneo continuiamo il confronto per la manutenzione, gestione degli alloggi. Il nostro impegno nel rappresentarti e contrattare con l’ATC di Cuneo prosegue con un operatore a disposizione nell’ufficio di Cuneo: RACCA DANIELE tel. 0171.321030 sempre a disposizione per le problematiche relative all’assegnazione e gestione degli alloggi ATC e su richiesta, a partecipare alle Assemblee condominiali . Oltre alla sede di Cuneo potrai rivolgerti nelle sedi pubblicate sul retro di questa lettera e, negli orari stabiliti, avrai risposte su:

Affitto – Fondo sociale – Spese condominiali;
Manutenzione ordinaria e straordinaria;
Cambi alloggi;
Assistenza all’autogestione – Contabili esterni.

Se hai un contratto concertato con l’ATC ricordati di rivolgerti al CAAF per la detrazione fiscale prevista dalla legge entro maggio 2009


 Stampa   

 Eletta la nuova Segreteria del Sicet: Daniele Racca è il nuovo Segretario di Cuneo Riduci

Il direttivo provinciale del Sicet (Sindacato Inquilini Casa e Territorio), riunitosi venerdì 12 giugno nel salone R. Bertolino della sede Cisl di Cuneo ha eletto il suo nuovo segretario generale. Si tratta di Daniele Racca, 27 anni, avvicinatosi al sindacato come obiettore di coscienza nel dicembre del 2002 e definitivamente entrato nella struttura territoriale della Cisl ad inizio 2006. Il 14 febbraio 2009, Racca, nel corso del Congresso Provinciale divenne componente di segreteria. Ora, a distanza di quattro mesi ha assunto la nuova carica. Segretario uscente del Sicet Cuneo è Rinaldo Olocco, in carica dal 1983 (riconfermato segretario dal Congresso del Sicet il 14 febbraio 2009, ha poi presentato le dimissioni in quanto eletto quale componente della segreteria Fnp Cisl Cuneo, come responsabile per le politiche sociali). Il direttivo provinciale insieme al nuovo segretario generale ha anche rinnovato i componenti di segreteria, confermando Matteo Galleano e nominando Franco Sammorì. Alla riunione di venerdì erano presenti tra gli altri, il segretario nazionale del Sicet Cisl Guido Piran ed il segretario generale della Cisl Cuneo, Matteo Carena. “Ringrazio Rinaldo per il lavoro svolto in questi ventisei anni di segreteria – ha dichiarato a lavori conclusi il neo-eletto Racca -. Da parte mia, posso dire che lavorerò per dare sempre più tutela agli inquilini, siano essi pubblici o privati”. Parole di commiato invece per il segretario uscente Rinaldo Olocco: “Lascio un incarico di responsabilità ad un giovane che dovrà saper ascoltare le necessità ed i bisogni della gente provando a risolvere i loro problemi attraverso lo strumento della contrattazione con le istituzioni”.

nelle foto in alto da sx: la nuova Segreteria Sicet Cuneo con Sammorì Racca e Galleano; al centro Olocco e Racca al taglio della torta per il festeggiamento del Direttivo; a destra Olocco premiato con una targa di ringraziamento per gli anni di servizio al Sicet. In basso il tavolo del Direttivo con i rappresentanti Regionale e Nazionale del Sicet e Matteo Carena Segretario Generale della Cisl di Cuneo


 Stampa   

Copyright (c) Unione Sindacale Territoriale Cisl Cuneo   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation