Cerca
mercoledì 18 ottobre 2017 ..:: Home ::.. Registrazione  Login

 

 La rete di servizi rivolti agli iscritti è presente nelle strutture CISL della provincia, dove puoi ricevere aiuto in caso di controversie di lavoro, assistenza nel campo previdenziale ed in quello degli infortuni o delle malattie professionali, in materia fiscale o in ambito di tutela dei diritti del consumatore o ancora in materia di immigrazione e di regolare soggiorno in Italia o, infine, in caso di sfratto, caro affitti e contratti in nero.

Scopri la nostra rete di servizi

 iscriviti alla Cisl !

L'iscrizione alla CISL è libera e volontaria e può essere attivata e disdetta in qualsiasi periodo dell'anno. Appartenere alla CISL, attraverso la delega e la tessera, significa essere socio di una grande ed articolata organizzazione che raccoglie oltre quattro milioni di iscritti. Significa dare vigore alle proprie ragioni ed alla difesa degli interessi dei lavoratori. Significa partecipare direttamente alle politiche aziendali eleggendo propri rappresentanti nei luoghi di lavoro. Ogni iscritto CISL è titolare e fruitore delle conquiste contrattuali, della tutela individuale e collettiva anche attraverso i servizi CISL. Iscrivendosi alla CISL infatti, attraverso il Sistema Servizi, ogni iscritto può trovare una risposta concreta ai propri problemi. Alcune prestazioni sono offerte gratuitamente solo agli associati, mentre per altri è previsto un costo differenziato rispetto ai "non iscritti". Per quanto riguarda le convenzioni, sfruttando la dimensione associativa della nostra organizzazione, è possibile realizzare accordi con aziende ed esercizi commerciali che assicurano un vantaggio diretto per l'iscritto 

 INFORMATIVA Cookies Riduci
Si utilizzano cookies tecnici e cookies di terze parti. Questi cookie permettono all’utente un agevole utilizzo del sito ed un più facile reperimento delle informazioni, semplificando la connessione e le trasmissioni di dati tra utente e sito o funzioni di terze parti derivate dall'integrazione con servizi analitici e pulsanti di condivisione sui socialnetwork. I cookie di terze parti sono impostati da un sito web diverso da quello che l'utente sta visitando. Questo perché su ogni sito possono essere presenti elementi (immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini, ecc.) che risiedono su server diversi da quello del sito visitato. Si informa che si può autorizzare, limitare o bloccare i cookie attraverso le impostazioni del browser, tuttavia, se si imposta il dispositivo in modo da rifiutare questi cookies, alcuni servizi del sito potrebbero non essere visualizzati correttamente o funzionare in maniera non ottimale.

 Stampa   

 Accordo Pensioni Riduci
VISITA IL NUOVO SITO ALL'INDIRIZZO: www.cislpiemonte.it/cuneo

 Stampa   

 Accordo Pensioni Riduci


 Stampa   

 ELENCO DOCUMENTI 730 2016 Riduci


 Stampa   

 TRA MEMORIA E FUTURO Riduci

LA CISL CUNEESE TRA MEMORIA E FUTURO

Un progetto triennale con il contributo della Fondazione Crc presentato nel salone Bertolino della Cisl cuneese martedì 23 febbraio.

La storia della Cisl cuneese, del movimento sindacale, valorizzata partendo dalla memoria, attraverso il confronto da recuperare con le lavoratrici ed i lavoratori del futuro spiegando loro il significato profondo di un lavoro tutelato, raccontando loro di quanti sacrifici si siano fatti per conquistare diritti che oggi sono nuovamente in pericolo. Un pensiero espresso con chiarezza da Massimiliano Campana, segretario generale della Cisl cuneese in apertura di giornata: “il rischio che si sta profilando è lo stesso che il Sindacato ha già affrontato negli anni ’50 e ’60, gli anni della ripresa economica post-bellica. Si torna a vedere i diritti come un peso, un freno che non ci possiamo permettere sulla strada della competitività e della crescita economica”. Recuperare, attraverso la realizzazione di un archivio documentale ed iconografico ed una biblioteca sui temi del lavoro, del sociale e dell’economia, quel passato, sarà dunque propedeutico ad una serie di incontri nelle scuole cuneesi per ricostruire il rapporto tra il Sindacato e le giovani generazioni. Nascerà così una sezione tutta cuneese della Fondazione culturale Vera Nocentini (ad oggi solo presente a Torino). Un progetto triennale che dovrà portare la storia del sindacato ad essere strumento vivo. Nelle scuole della provincia verranno realizzate mostre e dibattiti. Alla presentazione, svoltasi martedì 23 febbraio nel salone Roberto Bertolino della Cisl di Cuneo, è intervenuto tra gli altri il prof. Sergio Soave per il quale questo progetto dovrà dare risposte partendo da alcuni dati tra i quali la stabilità demografica in Provincia tra il 1861 ed il 2011 e contestualmente una straordinaria rivoluzione del tessuto produttivo (dal 50% di addetti all’agricoltura nel 1948 al 6% di oggi. In questo gli anni ’60 rappresentano uno snodo cruciale con l’insediamento Michelin in frazione Ronchi a Cuneo e l’arrivo della Nutella alla Ferrero di Alba oltreché i primi insediamenti industriali nel monregalese). Che ruolo ha avuto il sindacato, la Cisl, in questo contesto? Per Bruno Manghi, sociologo ed ex direttore del Centro Studi Cisl di Firenze “l’Italia dei movimenti sindacali è l’Italia della provincia, tutto è animato da molecole provinciali” e dunque la storia della Cisl cuneese potrà evidenza e recuperare elementi preziosi del secolo scorso. Per la Fondazione Crc, partner del progetto, è intervenuto il vice-presidente Antonio DeGiacomi che ha sottolineato l’utilità dell’iniziativa “soprattutto in quello che sarà il rapporto con le nuove generazioni da costruire con iniziative dedicate”. Per Gianfranco Zabaldano, presidente della Fondazione Vera Nocentini, si tratta di un’occasione unica per rilanciare l’immagine del sindacato e non vi è tempo da perdere per raccogliere ancora le atmosfere del passato attraverso il racconto dei testimoni di quel tempo. Il segretario dei Pensionati Cisl Rinaldo Olocco ha sottolineato la necessità di proseguire in una direzione che sul territorio i Pensionati Cisl hanno già in parte intrapreso con la realizzazione nel 2012 del volume “Sentieri contromano” sulla storia della categoria in provincia. Marcello Maggio, segretario Cisl Piemonte ha ricordato, attraverso un’emozionante narrazione personale, un grande sindacalista della Cisl cuneese, Gianni Baralis (segretario generale della Cisl Cuneo dal 1973 al 1979), morto poco più di un anno fa. La figura di Baralis troverà spazio meritato in questo progetto che guarderà dunque al futuro del lavoro attraverso il valore della memoria.

 


 Stampa   

 RACCOLTA FIRME Riduci


 Stampa   

 Noi Cisl Riduci


 Stampa   

 

DONA IL TUO 5 X 1000 ALLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO DELLA CISL:

ANOLF codice fiscale: 96076080041

ISCOS codice fiscale: 97028820583

ANTEAS codice fiscale: 96054810047

ADICONSUM codice fiscale:  96107650580

Copyright (c) Unione Sindacale Territoriale Cisl Cuneo   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2017 by DotNetNuke Corporation